MaroWays Menu
Contattaci
MaroWays close menu

Menu

Friuli Venezia Giulia / self-guided +

ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE

MaroWays durata 5 giorni/ 4 notti
MaroWays lunghezza 43 km in 4 giorni
MaroWays difficoltà impegnativa

Prenota il tuo trekking ora da 360,00 €

Cinque giorni ad alta quota nelle Dolomiti più selvagge attraverso le meravigliose vallate dei gruppi del Pramaggiore, dei Monfalconi, degli Spalti di Toro e del Cridola. Per esplorare un ambiente ancora incontaminato, lontano dagli itinerari più frequentati, dov’è possibile ammirare una flora ricchissima e fare frequenti incontri con la fauna selvatica. Un trekking da rifugio a rifugio per chi è dotato di gambe allenate che vi farà dimenticare il tempo e vivere la montagna, quella vera!

MaroWays I prati con la casera Valmenon lungo il trekking dell’anello delle Dolomiti Friulane
MaroWays Spettacolare panorama sulle Dolomiti Friulane

Le ‘Dolomiti Nascoste’

Il parco naturale delle Dolomiti Friulane è stato creato nel 1996 per preservare e valorizzare il patrimonio naturalistico del gruppo dolomitico racchiuso tra il Piave, l’alto corso del Tagliamento, la Val Tramontina e la Val Cellina. L’area si contraddistingue per un elevato grado di wilderness con boschi di faggio, praterie d’alta quota e ghiaioni senza fine, sopra ai quali non è raro osservare il lento veleggiare dell’aquila reale. Su questi monti si respira ancora il fascino dell’esplorazione e della buona ospitalità con caratteristici rifugi a gestione familiare che offrono un’accoglienza autentica.

Percorso e dettagli tecnici del trekking

MaroWays ritrovoInizio cammino Forni di Sopra
MaroWays ritrovoFine cammino Forni di Sopra
Durata 5 giorni/ 4 notti
Lunghezza 43 km in 4 giorni
Difficoltà impegnativa / scheda di autovalutazione dei trekking
Note self-guided
Stagionalità da metà giugno a fine settembre con partenze tutti i giorni
https://maroways.com/wp-content/uploads/2022/02/Itinerario-trekking-self-guided-MaroWays-Anello-dolomiti-friulane.jpg

Programma self-guided

Giorno 1

Pasti e pernottamento

Pasti inclusi cena
Pernottamento rifugio in camere multiple con bagno in comune

Informazioni trekking giornaliero

Lunghezza 2 km
Dislivello + 359 m; - 9 m
Ore di cammino 1:00 h (soste escluse)
Difficoltà facile (difficoltà T)

Programma della giornata

MaroWays Il piccolo rifugio Giaf, punto di partenza del trekking tra le Dolomiti del Friuli
Arrivo al Rifugio Giaf (1.400 m)

Arrivo in autonomia a Forni di Sopra, rinomata località turistica situata ai piedi delle splendide vette delle Dolomiti Friulane Orientali. Seguendo la statale verso il passo della Mauria raggiungerete la frazione Chiandarens (962 m) da cui si stacca a sinistra una stradina asfaltata, con indicazione Rifugio Giaf percorribile in auto fino al ponte sul Torrente Giaf. Parcheggiata l’autovettura proseguirete a piedi seguendo il sentiero CAI 346 che si snoda nel bosco di faggio e abete rosso raggiungendo in un’ora circa il ripiano dove sorge il rifugio. La prima serata in quota vi farà subito immergere nell’atmosfera dolomitica regalandovi indimenticabili sensazioni di tranquillità e serenità. Cena e pernottamento in rifugio.

Giorno 2

Pasti e pernottamento

Pasti inclusi colazione, cena
Pernottamento rifugio in camere multiple con bagno in comune

Informazioni trekking giornaliero

Lunghezza 12 km
Dislivello + 1.069 m; – 892 m
Ore di cammino 6:00 h (soste escluse)
Difficoltà impegnativa (difficoltà E)

Programma della giornata

MaroWays Il rifugio Flaiban-Pacherini con la sua splendida posizione panoramica
Dal Rifugio Giaf al Rifugio Flaiban-Pacherini (1.587 m)

La traversata al Rif. Flaiban-Pacherini si svolge lungo l’incantevole Truoi dai Sclops, il cosiddetto sentiero delle genzianelle, che in un continuo succedersi di ambienti riassume molte delle caratteristiche più interessanti delle Dolomiti Friulane. Lungo tutto il percorso il panorama è grandioso con cime spigolose e candide che si alternano a tranquille praterie alpine regno di stambecchi, camosci e rari fiori di alta quota. Questo spettacolare percorso oltrepassa la forc. Urtisiel (1.985 m), l’ampio pianoro con la casera Valmenon, il Canpuros (la fiabesca prateria alpina che la fioritura estiva rende un luogo di sosta da sogno), le forcelle Brica (2.076 m) e dell’Inferno (2.176 m), scendendo infine nell’alta Val di Suola. Cena e pernottamento al Rifugio Flaiban-Pacherini.

Giorno 3

Pasti e pernottamento

Pasti inclusi colazione, cena
Pernottamento rifugio in camere multiple con bagno in comune

Informazioni trekking giornaliero

Lunghezza variante a) 10,3 km
variante b) 7,5 km
Dislivello variante a) +762 m; -1.114 m
variante b) +576 m; -918 m
Ore di cammino variante a) 6:00 h (soste escluse)
variante b) 4:00 h (soste escluse)
Difficoltà variante a) impegnativa (difficoltà EE)
variante b) impegnativa (difficoltà E)

Programma della giornata

MaroWays Forcella lungo il trekking dell’Anello delle Dolomiti Friulane
Dal Rifugio Flaiban-Pacherini al Rifugio Pordenone (1.249 m)

Per il terzo giorno potrete decidere tra due percorsi, entrambi emozionanti.

VARIANTE A) La prima variante, più lunga, sale al Passo di Suola, oltrepassa le forcelle Rua Alta (2.144 m) e Pramaggiore (2.295 m) per scendere poi lungo il versante opposto fino a raggiungere le praterie dell’alta Val dell’Inferno. Da qui scendendo lungo i boschi della Val Postegae raggiungerete il fondo ghiaioso che confluisce nell’ampia Val Meluzzo, parte terminale della Val Cimoliana.

MaroWays Vista sulla bellissima Val Postegae nelle Dolomiti Friulane

VARIANTE B) In alternativa dal rifugio Flaiban-Pacherini è possibile salire al passo del Mus (2.063 m) per scendere nella bella Val di Guerra racchiusa tra le belle pareti delle vette circostanti. Superata una gradevole sorgente ci si ricongiunge con la prima variante in Val Postegae proseguendo poi per la Val Meluzzo.

Entrambi i percorsi si concludono al Rifugio Pordenone situato alla confluenza della Val Montanaia con la Val Meluzzo, in splendida posizione su un poggio alberato nel Gruppo degli Spalti di Toro – Monfalconi. Cena e pernottamento in rifugio.

Giorno 4

Pasti e pernottamento

Pasti inclusi colazione, cena
Pernottamento rifugio in camere multiple con bagno in comune

Informazioni trekking giornaliero

Lunghezza 10 km
Dislivello + 1.063 m; - 1.022 m
Ore di cammino 5:00 h (soste escluse)
Difficoltà impegnativa (difficoltà EE)

Programma della giornata

MaroWays Panorama sulle Dolomiti Friulane e il bivacco Perugini in lontananza
Dal Rifugio Pordenone al Rifugio Padova (1.300 m)

Tappa faticosa ma dal paesaggio grandioso! La traversata al Rifugio Padova si effettua lungo la celebre Val Montanaia per la forcella Montanaia (2.334 m) o per la forcella Segnata (2.250 m), passando ai piedi dello straordinario Campanile di Val Montanaia, il “grido di pietra” conosciuto dagli alpinisti di tutta Europa. Partendo dal Rifugio Pordenone risalirete il ghiaioso Vallone di Montanaia giungendo dapprima ai piedi del celebre Campanile e quindi al Bivacco Perugini (2.060 m). Continuerete quindi a salire fino a raggiungere la forcella Montanaia per poi ridiscendere il versante nord della forcella fino alla sottostante Val d’Arade. Seguirà un tratto in discesa per la valle che vi condurrà alla splendida radura ai piedi della catena dei Monfalconi e degli Spalti di Toro dove sorge il rifugio Padova. (Per chi vuole evitare la salita alla ripida forcella Montanaia è possibile intraprendere un percorso alternativo salendo per val Monfalcon di Cimoliana e scendendo poi da Val d’Arade per la forcella Monfalcon di Forni (2.292 m)). Cena e pernottamento in rifugio.

Giorno 5

Pasti e pernottamento

Pasti inclusi colazione

Informazioni trekking giornaliero

Lunghezza 8 km
Dislivello +766 m; - 985 m
Ore di cammino 3:40 h (soste escluse)
Difficoltà impegnativa (difficoltà EE)

Programma della giornata

MaroWays Una delle tante forcelle lungo il trekking dell’anello delle Dolomiti Friulane
Dal Rifugio Padova al Rifugio Giaf e Forni di Sopra

L’ultima giornata di cammino, più breve, vi permetterà di far rientro a casa senza fretta mantenendo così la serenità di questi giorni trascorsi in alta montagna. Lasciato il Rifugio Padova salirete in un bel paesaggio dolomitico fino alla forcella Scodovacca (2.043 m), passando prima sotto l’Ago e poi sotto la Tacca del Cridola. Superata la forcella scenderete quindi l’ampio vallone del Coston di Giaf fino al rifugio omonimo dove avete pernottato la prima notte. Da qui il sentiero CAI 346 vi porterà in poco tempo al ponte sul Torrente Giaf, punto di partenza e arrivo di questo memorabile trekking nelle Dolomiti più selvagge.

Cosa ci piace di questo cammino

Scorgere gli stambecchi tra le rocce

Il profumo dei fiori alpini

Gustare un frico friulano a fine giornata

Gli spettacolari panorami sulle Dolomiti

Immergersi in una natura incontaminata

MaroWays prezzi tour

Quota individuale di partecipazione

360,00 €

MaroWays partecipanti tour

Numero di partecipanti

Minimo 1

La quota comprende

4 pernottamenti in rifugio in camere multiple con bagno in comune; pasti come da programma: 4 colazioni e 4 cene (bibite escluse); mappa del percorso (Tabacco n.02); tracce GPX per tutte le tappe; assistenza telefonica.

La quota non comprende

Viaggio per e da Forni di Sopra; i pasti non indicati nella “quota comprende” (4 pranzi); assicurazione medica; eventuali tasse di soggiorno da pagare direttamente in loco; mance, spese ed extra di carattere personale; tutto quanto non espressamente indicato nella “quota comprende”.

Informazioni

Importante

→ Per questo trekking da rifugio a rifugio è bene possedere una buona resistenza fisica per sostenere 6 ore di cammino al giorno con passo sicuro e per superare in un solo giorno dislivelli di 1000 metri portando lo zaino in spalla. Effettuando l’anello come proposto non è necessaria attrezzatura da alpinismo né da ferrata, è sufficiente una certa sicurezza su ghiaioni e sentieri stretti e poco agevoli (sono comunque possibili varianti più facili); consigliato solo ai ragazzi dai 12 anni su.
→ Segnalare eventuali intolleranze alimentari al momento della prenotazione.
→ I rifugi sono sprovvisti di Wifi e la copertura telefonica non è sempre presente.

Equipaggiamento

Zaino con coprizaino in caso di pioggia; calzature da montagna adeguate con suola in vibram; acqua; crema solare; abbigliamento adatto alla stagione (cappellino per il sole, K-way antipioggia, giacca impermeabile…); borraccia; sacco lenzuolo; asciugamano e ciabatte per il rifugio; macchina fotografica.

Mobilità

Il presente programma non è adatto a persone con mobilità ridotta.

Prenotazione

Il 30% del totale va versato al momento della prenotazione. Saldo a 30 giorni dalla partenza. Nel caso di prenotazione effettuata entro 30 giorni dalla data di partenza, viene richiesto il pagamento dell’intero importo. Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario o carta di credito.

Politiche di cancellazione

In caso di cancellazione da parte del cliente verranno applicate delle penali come elencate di seguito:
→ recesso fino a 30 giorni prima dell’inizio del viaggio: cancellazione gratuita
→ recesso da 29 a 15 giorni prima dell’inizio del viaggio: 50 % sull’importo totale
→ recesso da 14 a 7 giorni prima dell’inizio del viaggio: 75 % sull’importo totale
→ recesso da 6 a 1 giorno prima dell’inizio del viaggio: 100 % sull’importo totale

    Richiedi Informazioni





      Prenota ora


      CHIUDI

      Dichiaro di aver preso visione della privacy policy e di essere a conoscenza delle finalità della gestione del mio indirizzo e-mail e/o numero di telefono e acconsento alla richiesta di ricevere la newsletter. Il consenso al trattamento dei dati personali per l'invio della newsletter può essere revocato in qualsiasi momento inviando una richiesta di revoca a experiences@maroways.com. Maggiori informazioni sul trattamento dei dati possono essere trovate sul nostro sito web alla voce Privacy policy e Cookie policy.